© 2019 Melita Bottoni Fitness. 

‚Äč

RESPIRAZIONE

Respirare é essenziale, indipendentemente dall'attività che svolgiamo, questo si sa. Quando si svolge attività fisica é fondamentale respirare e talvolta dobbiamo semplicemente far entrare e uscire l'aria nel nostro corpo senza pensarci su troppo. Nonostante questo, se impariamo a respirare in modo corretto, possiamo drammaticamente impattare l'obbiettivo e l'efficacia dei nostri movimenti. Negli anni ho letto molte defezioni del respiro Pilates, respiro toracico, respiro intercostale, respiro laterale e altro. A me piace chiamarlo respirazione 3D, l'idea e' quella di respirare in tutta la cassa toracica a 360 gradi, davanti, ai lati e, soprattutto, dietro. Prova ad inspirare riempendo la cassa toracica d'aria come se fosse un palloncino e, quando espiri, fai uscire l'aria dalla bocca come se avessi una cannuccia tra le labbra. Chiudi la cassa toracica e fa scendere le costole verso le anche.  Respirando in questo modo libererai lo sterno che porta già tante delle nostre pene e del nostro stress quotidiano. La parte posteriore del corpo sarà attiva e i muscoli addominali più profondi (obliqui e addominale transverso) si contrarranno assieme al pavimento pelvico. Può sembrare troppo e non ti posso promettere che ci riuscirai al primo tentativo, é un viaggio lungo ma la destinazione sarà una gradita sorpresa. Quando riuscirai a respirare in questo modo sarà impossibile farne a meno. I muscoli estensori della schiena dovranno lavorare molto meno e i dolori al basso schiena diminuiranno, gli addominali profondi, una volta attivati, continueranno a rimane attivi anche dopo che hai smesso l'attività fisica. Il collo sará più rilassatoSperimenterai una postura più eretta e una notevole definizione dell'area addominale con i benefici estetici che molti desiderano.